L’evoluzione dell’uomo continua… l’Homo Sedentem!

Non ce ne stiamo rendendo conto nessuno ma la cosa è palese e soprattutto alla portata di tutti, ovvero che la trasformazione dell’Homo Sapiens in Homo Sedentem, ovvero l’uomo seduto, è una delle principali cause delle molte patologie cronico-degenerative che affliggono l’uomo del XXI sec. Ma quale’è e soprattutto in quanto tempo si è attuata questa evoluzione? Noi viventi dell’era attuale siamo riusciti in poco meno di 40 anni a stravolgere 2 milioni di evoluzione mettendo l’uomo seduto!
Stare cosi tanto tempo seduti ha gravissime ripercussioni sia a livello strutturale che funzionale, con tutte le problematiche metaboliche correlare.

La postura “buona” e “cattiva” per il rachide lombare

Nel mondo industrializzato in cui viviamo, le due posture più comuni e mantenute a lungo per le nostre attività quotidiane e lavorative sono la postura SEDUTA e la postura ERETTA. In questo articolo analizziamo la posizione della curva lombare in riferimento alla sua funzione e alla sua biomeccanica, per comprendere quali sono gli atteggiamenti corretti, quali le abitudini errate. Leggi di più a proposito di La postura “buona” e “cattiva” per il rachide lombare

Postura flessa e mal di schiena

La postura flessa è tra le manifestazioni più caratteristiche dell’invecchiamento, ma è sempre più frequente in età evolutiva e nei giovani. Essa è caratterizzata da aumento della normale cifosi toracica, protrusione della testa e nei casi più gravi da flessione delle ginocchia. E’ lauso-corretto-2 CHIPOS Jesi postura che spesso assumono gli studenti, gli impiegati, gli operatori al computer, nonchè altre tipologie di lavoratori come i pavimentisti, i muratori, gli automobilisti… Anche se è caratterizzata da cause multifattoriali, molti studi si sono focalizzati sull’associazione tra cifosi, riduzione della densità minerale ossea e conseguente comparsa di fratture vertebrale; anche se questa condizione la si può osservare anche in assenza di osteoporosi.

In età evolutiva, nel dorso curvo astenico, frequente tra i bambini con lassità delle articolaoni, è indispensabile correggere gli atteggiamenti viziati e migliorare la postura attraverso:

1) la presa di coscienza del difetto,

2) il mantenimento della posizione corretta nelle diverse attività quotidiane.

La riduzione dell’attività fisica è riconosciuta come una delle concause principali nella genesi della postura flessa e delle sue conseguenze che spesso sono alla base della cronicizzazione del mal di schiena.

Per questo l’esercizio fisico appropriato, effettuato in maniera continuativa nel tempo rappresenta un cardine fondamentale della prevenzione secondaria e terziaria di questa condizione, in particolare per le forme croniche a bassa disabilità, là dove è la componente posturale (atteggiamenti, posizioni, abitudini) a prevalere tra le cause.

uso-corretto-3-150x145 CHIPOS Jesi
Leggi di più a proposito di Postura flessa e mal di schiena